Lunedì, 11 Maggio 2009 01:00

LASS

LASSÙ

 

Miriadi stelle,
come a giocar nella notte serena:
Un mesto canto di grilli si leva,
quasi a voler ridestare la selva assonnata.

In quel mentre,
un alito lieve carezza il mio volto,
sembra donare perdono.

Poi, come in un guizzo,
riprende a salire,
giusto a far muovere, in alto,
le foglie dei rami.

Pare tornare, così,
da dove veniva; Lassù,
dandole, insieme,
un mistico senso divino



G.G.

Letto 896 volte
Altro in questa categoria: « RAMO DI QUERCIA BENE E MALE »